Ecobonus al 110%

E' con il "Decreto Rilancio" che si provvede a incrementare al 110% l’aliquota di detrazione spettante a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, riduzione del rischio sismico, installazione di impianti fotovoltaici e installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici, con riferimento alle spese sostenute dall'1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021, prevedendo al tempo stesso la fruizione della detrazione in 5 rate di pari importo, con la possibilità di trasformare il contributo del 110% in un vero e proprio "sconto in fattura" del 100% dei lavori.

Per quanto riguarda in particolare l'efficientamento energetico, ogni intervento che consente di ridurre i consumi energetici di un edificio può beneficiare di notevoli sconti fiscali, che oggi si traducono in veri e propri “sconti in fattura”, grazie alle novità previste con il “Decreto Rilancio” e il suo super bonus 110%.

Si tratta un bonus ristrutturazioni del 110% per le spese relative agli interventi di riqualificazione energetica (noto in precedenza col nome di “Ecobonus”); bonus che consente di migliorare le prestazioni energetiche di un edificio riducendo quindi i consumi e le bollette del riscaldamento, nelle abitazioni in condominio o indipendenti.

L’agevolazione fiscale è concessa, principalmente, nei casi di interventi che prevedono:

  • Il miglioramento del sistema di isolamento termico del fabbricato (es. cappotti esterni sulle pareti perimetrali, isolamento del tetto, ecc.), per una spesa massima di 60.000 euro a unità immobiliare.
  • La sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, per una spesa massima di 30.000 euro a unità.
  • L'installazione di impianti fotovoltaici, per una spesa massima di 48.000 euro.

E principalmente agli interventi, effettuati in abbinamento (e con il loro tetto massimo di spesa), che prevedono:

  • La sostituzione delle finestre e degli infissi.
  • L’installazione di pannelli solari.

Nonché, sempre in abbinamento, sono agevolabili tutti gli altri interventi di efficientamento energetico, come ad esempio gli interventi che prevedono:

  • La posa in opera di schermature solari.
  • L’installazione di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.
  • La messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza dei consumi energetici.

Il super bonus del 110% vale quindi per tutti gli interventi già agevolati dal precedente Ecobonus, ma solo se realizzati in concomitanza di uno degli interventi principali.

Il super bonus del 110% previsto dal Decreto Rilancio riguarda i proprietari di unità abitative in condominio o indipendenti ed è applicabile soltanto se gli interventi consentono il salto di due classi in riferimento al risparmio energetico delle unità abitative.

Con Ing&Co System Srl è possibile fin da subito prenotare senza impegno l'intervento chiavi in mano di miglioramento sismico e di efficientamento energetico. In vista della conversione in legge del Decreto Rilancio e della pubblicazione dei decreti attuativi e delle altre regole specifiche, ci siamo organizzati per la cessione del credito (in funzione del neonato "super bonus 110%") , in modo da poter offrire gli interventi a costo zero (attraverso lo "sconto in fattura" dell'intero importo delle spese previsto dal decreto stesso).

L'attività di Ing&Co prevede tutte le difficili fasi di progettazione dell'intervento e anche le successive fasi di realizzazione delle opere. Il progetto sarà seguito dai professionisti che costituiscono lo staff dirigenziale (soci) di Ing&Co; l'esecuzione è affidata alle nostre maestranze, sotto la direzione dei lavori a cura degli stessi professionisti.

Il punto di forza della Società: un interlocutore unico per tutte le fasi.

Ecco l'elenco degli interventi di "riqualificazione energetica", che se eseguiti insieme all'intervento principale potrebbero ricadere nel super bonus del 110% introdotto con il Decreto Rilancio (tra parentesi sono indicate le detrazioni massime - fonte ENEA https://www.efficienzaenergetica.enea.it/detrazioni-fiscali/ecobonus/vademecum.html ):

  • caldaie biomassa (detrazione massima 30.000 euro)
  • caldaie condensazione (detrazione massima 30.000 euro)
  • pompe di calore (detrazione massima 30.000 euro)
  • coibentazione strutture (detrazione massima 60.000 euro)
  • involucro parti comuni condominiali (detrazione massima da 40.000 a 136.000 euro)
  • riqualificazione globale (detrazione massima 100.000 euro)
  • collettori solari (detrazione massima 60.000 euro)
  • sistemi ibridi (detrazione massima 30.000 euro)
  • bonus facciate (detrazione massima illimitata)
  • building automation
  • schermature solari (detrazione massima 60.000 euro)
  • serramenti (detrazione massima di 60.000 euro)

Sul sito dell'ENEA è possibile consultare l'elenco dei quesiti, anche di natura fiscale:

https://www.efficienzaenergetica.enea.it/component/jdownloads/send/31-ecobonus/156-faq-ecobonus.html

Le detrazioni prima del Decreto Rilancio

(Dal primo luglio 2020 si passa invece al 110%, con nuovi tetti di spesa, per i condomini e per le abitazioni principali)

ECOBONUS 110%

Decreto Legge 34/2020 del 19 maggio 2020 ("Decreto Rilancio")

Art. 119

[...[

1. La detrazione di cui all'articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90, si applica nella misura del 110 per cento, per le spese documentate e rimaste a carico del contribuente, sostenute dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021 [...] nei seguenti casi:

a) interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l'involucro dell'edificio con un'incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell'edificio medesimo. La detrazione di cui alla presente lettera e' calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 60.000 moltiplicato per il numero delle unita' immobiliari che compongono l'edificio [...]

b) interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria [...]

c) interventi sugli edifici unifamiliari per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore [...]

2. L'aliquota prevista al comma 1, alinea, si applica anche a tutti gli altri interventi di efficientamento energetico di cui all'articolo 14 del citato decreto-legge n. 63 del 2013 [...]

5. Per l'installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica su edifici ai sensi dell'articolo 1, comma 1, lettere a), b), c) e d), del decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n. 412, la detrazione di cui all'articolo 16-bis, comma 1 del testo unico delle imposte sui redditi di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, spetta, per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, nella misura del 110 per cento, fino ad un ammontare complessivo delle stesse spese non superiore a euro 48.000 e comunque nel limite di spesa di [...]

Copyright © - Riproducibile citando la fonteUltimo aggiornamento maggio 2020